“In bici sui mari del Salento” il nuovo libro di Roberto Guido al Posia Luxury Retreat & Spa a San Foca

“In bici sui mari del Salento”   il nuovo libro di Roberto Guido al Posia Luxury Retreat & Spa a San Foca

La vacanza viaggia su due ruote! È il momento di cambiare stile di vita, di introdurre abitudini sane ed ecosostenibili, di fare il pieno di energia a costo zero. È tempo di uscire, esplorare, respirare forte, riempirsi gli occhi di bellezza. Anche da soli e senza andare troppo lontano. Basta seguire i consigli di “In bici sui mari del Salento. Alla scoperta delle 20 spiagge più belle della Puglia” (Ediciclo Editore), per vivere un Salento dietro l’angolo ricco di panorami mozzafiato, profumi, colori e capolavori d’arte, archeologici e naturalistici.

Una delle letture più utili e accattivanti dell’estate 2020 In bici sui mari del Salento e sarà presentata il prossimo 3 luglio alle 18 a San Foca dall’autore Roberto Guido, che dialogherà con la giornalista Mariella Piscopo presso il Posia Luxury Retreat & Spa, bike hotel nato da un’antica passione dei proprietari, ideale per ospitare i cicloturisti. Il Cocktail bar The Green, strabiliante open space con giardino verticale, ospiterà i Venerdì d’Autore del nuovo progetto culturale Posia Book Projecte negli stessi spazi anche l’originale mostra “Bici d’Epoca” con pezzi vintage collezionati da Antonio de Rinaldis e Fabio Pellecchia, tra cui una Spalding del 1895, bici da corsa anni ’20-’30, quelle da ferroviere anni ’40, una bici porta bombole. I racconti di viaggi in bicicletta sono i più emozionanti.

Con Roberto Guido, giornalista e cicloamatore salentino, si percorreranno virtualmente 257 chilometri di litoranea tra strade e sentieri lungo la costa del Salento, una penisola di tesori circondata da un mare dai colori cangianti, dal turchese al blu mediterraneo, dall’azzurro intenso al verde smeraldo. Il paesaggio non è mai monotono, si alterneranno dall’Adriatico allo Jonio, scogliere maestose, insenature selvagge, lunghe spiagge bianche, calette da sogno, piscine naturali nella roccia, baie al cospetto delle storiche torri di guardia.

In uno straordinario percorso gravel – racconta Roberto – si possono scoprire le spiagge più belle del Sud, fra storia e natura, raccontate con tutte le istruzioni per l’uso, per raggiungerle agilmente in bici e fare bagni da sogno. Non c’è da aspettarsi perfette piste ciclabili, né tantomeno attrezzati percorsi con precisa segnaletica: il viaggio nel Salento è tutto una sorpresa e la strada da imboccare è quella dell’avventura. E poi l’emozione di assistere in un solo giorno al sorgere del sole sull’Adriatico e al tramonto sullo Jonio. Basta pedalare!”

Appunti di Puglia

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: