Il risotto al pomodoro, la classica alternativa alla pasta

Il risotto al pomodoro, la classica alternativa alla pasta

Una valida alternativa al classico piatto di pasta asciutta esiste ed è il risotto al pomodoro. Il procedimento per cucinarlo è piuttosto semplice basta utilizzare dei pomodorini freschi o una passata (meglio se fatta in casa). Il segreto di questa ricetta sta tutto nei giusti ingredienti e nella cura che si mette nella cottura. Il risotto al pomodoro non deve perdere la sua cremosità, una delle caratteristiche che lo rende così gustoso. Inoltre sconsigliamo i pezzi di pomodoro all’interno, così come l’eccessiva colorazione rossastra, come per ogni pietanza si può giocare con le erbe aromatiche per renderlo più appetitoso.

Preparazione del risotto al pomodoro

Cominciamo con il dire che bisogna calcolare la giusta quantità di riso da cucinare, solitamente un metodo molto veloce è quello di valutare circa due pugni di riso a persona. Un metodo un po’ grossolano ma molto efficace. Il primo step è quello del soffritto, quando la cipolla raggiungerà la sua doratura si può aggiungere il riso per una breve tostatura. A questo punto si potrà sfumare con del brodo vegetale precedentemente preparato, continueremo a mescolare e all’occorrenza ad aggiungere dell’altro brodo per la completa cottura. Dopo 12 -13 minuti il riso dovrebbe essere ben cotto, a questo punto si può salare e pepare e aggiungere un mix di erbe tritate. Il basilico è sicuramente da consigliare per via del profumo particolare ma anche per l’accoppiata vincente con il pomodoro, il resto delle erbe è a proprio gusto.
In alternativa si può aggiungere anche della mozzarella e trasformarlo in del riso filante, questa va inserita a fine cottura subito dopo averla tagliata a cubetti e scolata. È un piatto che va mangiato subito altrimenti l’effetto della mozzarella calda svanisce e il preparato tende ad incollarsi.

Le qualità del riso


Dal punto di vista nutrizionale il riso è uno dei cereali più nutrienti, leggeri e digeribili. Per assimilarlo al nostro organismo servono circa 2 ore contro le 3 della pasta, inoltre contiene molte vitamine come la A, B1, B2 e B6 a queste si aggiungono anche molti sali minerali.

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento