Robot in cucina, macchine e umani lavorano in sinergia

Robot in cucina, macchine e umani lavorano in sinergia

Robot in cucina. Può sembrare strano ma esistono dei ristoranti in giro per il mondo dove a cucinare sono sono proprio loro. Un esempio? Spyce. Si trova a Boston ed è uno dei primi ristornati dove gli uomini e le donne hanno una funzione specifica: quella di accogliere gli ospiti ma non di cucinare. La filosofia di Spyce è: « I nostri sforzi sono tutti sul primo boccone. Vogliamo che i clienti diano la caccia ai sapori. La ricerca attenta degli ingredienti, la promessa di consistenza, la tecnologia innovativa e il talento del team sono tutti elementi che portano lì. Il primo morso è la nostra chance di farci ricordare e la vogliamo cogliere».

I robot in cucina

Umani e robot si scambiano i ruoli e convivono egregiamente, a dirigere il tutto uno chef stellato, Daniel Boulud, il quale ha curato personalmente tutte le ricette, assaggiato le proposte prima di aggiungerle al menù. Allo chef anche il compito di formare lo staff in particolare il garde manger, il professionista titolato a dare il tocco finale al piatto prima di farlo uscire dalla cucina e portato sui tavoli. A regolare l’intero sistema cucina quattro studenti del MIT che lo hanno perfezionato portandolo alla massima efficienza. Il funzionamento è lineare, il cliente ordina tramite un menù memorizzato su un tablet; gli ingredienti sono selezionati dai contenitori e sistemati nei sette wok automatizzati dislocati accanto a delle piastre ad induzione dove vengono cucinati. Appena il piatto è pronto, in poco meno di tre minuti, il garde manger rifinisce la pietanza da presentare al cliente e quindi all’esterno. Le opinioni sul ristorante sono tutte soddisfacenti, i clienti escono dal locale senza fare lamentele tanto che su TripAdvisor il ristorante ha guadagnato 4,5 punti su 5. Una perfetta sinergia tra umano e robot per raggiungere il top della qualità. Del resto già dal 2018 è operativo Flippy, un braccio meccanico utilizzato per preparare hamburger.

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento