L’intestino e il suo benessere, come mantenerlo in salute

L’intestino e il suo benessere, come mantenerlo in salute

Si dice che l’intestino sia un secondo cervello, assorbe tutti i nostri problemi. Non solo le preoccupazioni e lo stress lo danneggiano ma anche fattori esterni come un’alimentazione squilibrata. Tutte queste cause possono creare dei disturbi molto fastidiosi come il gonfiore addominale associato al dolore.

Ma quali possono essere le cause che lo hanno generato? Questa è una domanda fondamentale che dobbiamo farci per riuscire a capire ed individuarne le cause più comuni. Se è un problema sporadico, magari mangiando più del dovuto in occasioni particolari oppure durante una fase influenzale o un viaggio, si può agire per velocizzare il recupero.

I rimedi veloci per il tuo intestino

Esistono dei rimedi veloci ed efficaci per ridurlo ma che nulla possono contro situazioni che si ripresentano costantemente.

In questi ultimi casi potrebbero essere diverse le direzioni su cui indagare, ad esempio un malassorbimento di alcune sostanze oppure un’infiammazione. E’bene procedere con cura e chiedere aiuto a degli specialisti per capire cosa stia accadendo realmente, sono campanelli d’allarme che non devono essere assolutamente sottovalutati. Al contrario quello del gonfiore sporadico può essere uno dei sintomi più comuni soprattutto nelle donne durante il ciclo. Come rimediare a questo fastidio? In molti casi basta utilizzare dei fermenti lattici che contengono i probiotici, sono dei veri alleati per la nostra salute quotidiana.
Anche gli infusi possono correre in soccorso nel caso di di pranzi o cene pesanti, quelli a base di menta piperita, limone a alloro possono aiutare molto. Un altro rimedio è la borsa di acqua calda, l’utilizzo può aiutare a sciogliere la tensione addominale e quindi il dolore, riducendo anche il gonfiore molto più in fretta.

Un altro rimedio ben conosciuto è quello del carbone vegetale, aiuta ad assorbire i gas intestinali. Quando si utilizza il carbone non bisogna utilizzare altri farmaci ma soprattutto chiedere consiglio al proprio medico, sicuramente saprà consigliarvi per il meglio.

Quando il gonfiore diventa cronico con l’aiuto di uno specialista bisogna cominciare a indagare le eventuali cause, lo si può fare solo attraverso delle analisi cliniche approfondite.

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento