La Puglia e il sud dei Formiconi, nasce una nuova collana editoriale

La Puglia e il sud dei Formiconi, nasce una nuova collana editoriale

Presentata “I Formiconi”, la nuova collana editoriale dedicata alla Puglia della cooperativa Radici Future Produzioni, ispirata alle parole e al famoso popolo di formiche di Tommaso Fiore.  Prima Gino Giugni, poi Nino Rota, e a seguire tanti protagonisti di un Sud dalle forti radici e dalle grandi ambizioni. È questa la narrazione de “I Formiconi”, diretta dal giornalista Oscar Iarussi e dal professore Pasquale Martino. “I Formiconi” è ispirata alle parole e al famoso popolo di formiche di Tommaso Fiore ed è una collana dedicata alla Puglia e all’intero Sud, quel Sud alla ricerca di un riscatto e ricco di conoscenze e suggestioni.

«I Formiconi è innanzitutto un omaggio alla Puglia che lavora – sostiene Leonardo Palmisano, presidente della cooperativa Radici Future – a quelle formiche che tanto hanno dato all’Italia. Vogliamo raccontare, con le penne più capaci, la centralità della Puglia nella carriera di importanti figure del panorama storico, culturale e sociale italiano. Una collana simile doveva nascere con un pezzo da novantac Gino Giugni raccontato, per così dire, da Roberto Voza. Questa collana ha nei suoi direttori, Pasquale Martino e Oscar Iarussi, una regia intellettuale di prestigio, che porta lustro alla collana e alla nostra cooperativa».

«Chi sono i nuovi Formiconi, ha dichiarato il professore Pasquale Martino, nel cinquantennio più recente, alla fine del Novecento, fino ai primi Duemila? Con questa collana incominciamo a tracciare una mappa e una biografia collettiva che si snoda attraverso i percorsi individuali di donne e uomini che hanno attraversato la Puglia, lasciando impronte nei fatti e nelle idee, segnando la storia e la cultura contemporanee. Alla ricerca di un Sud non sempre conosciuto, che ha aperto spazi e visioni di cui nessuno può più fare a meno».

«La Puglia, il Sud. Terre e mare di arrivi, di attraversamenti, di ritorni; dove la modernità ha incrociato nuove strade o generato esperienze inedite di conoscenza e di riscatto. In questo orizzonte di partenze, permanenze, approdi illuminanti – ha spiegato Oscar Iarussi – si muove “I Formiconi”».

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento