A Putignano la sagra della Tiella sabato 14 settembre

A Putignano la sagra della Tiella sabato 14 settembre

La sagra della Tiella e il suo profumo avvolgeranno anche quest’anno il centro storico di Putignano il prossimo 14 settembre con sapori autentici, ambientazioni, danze e musiche popolari.

Il tutto per “rivivere” la piazza di un tempo, nel suo giorno di festa dove omaggiare il rito della ricorrenza semplice all’insegna della convivialità.

Quest’anno sarà Giovanni Laera a ricoprire le vesti del padrone di casa per la riapertura straordinaria della cantina detta “Du Capgruss”. Diretto discendente dell’ultima gestione, sarà pronto ad accogliere turisti e visitatori per raccontare fatti e leggende del passato. La cantina infatti, un tempo luogo di conservazione e commercio vinicolo, era molto frequentata dai putignanesi dopo gli orari di lavoro. Letteralmente scavata nella roccia presso il signorile Palazzo Campanella, donato alla Chiesa di San Pietro Apostolo nel 1974, sarà possibile rivivere i momenti di svago di una volta con piccole degustazioni e animazione in vernacolo putignanese. 

Programma sagra della Tiella dalle ore 21:00:

  • degustazione pietanze cotte a fuoco in “tiella” (carni e ortaggi di stagione), frittelle e panzerotti;
  • apertura della cantina “Du Capgruss” con animazione a cura dell’associazione Puglia Bella;
  • visita guidata alla Chiesa di San Pietro Apostolo;
  • visita guidata al Museo Civico – Principe Guglielmo Romanazzi Carducci di Santo Mauro;
  • spettacolo circense del Duo Piede Libero;
  • concerto Manuela Panzironi & Blue Bikes;
  • estemporanea artistica con libera interpretazione della Madonna SS. Addolorata;
  • spettacolo itinerante in vernacolo a cura de “I Petecchie”;
  • “La Magia del Gioco” a cura di Francesco Vigliotti;
  • artigianato tradizionale.

Evento organizzato in occasione dei festeggiamenti in onore di Maria SS. Addolorata grazie alla collaborazione tra l’omonima confraternita e l’associazione culturale Trullando con il patrocinio del Comune di Putignano.

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento