Sporchiamoci le mani fa tappa anche a Supersano

Sporchiamoci le mani fa tappa anche a Supersano

L’appuntamento con ‘sporchiamoci le mani’ a Supersano è per domenica mattina dalle 8. I volontari s’incontreranno, di buon ora per evitare il caldo, nei pressi di Piazza IV Novembre. La manifestazione organizzata da Quotidiano, Legambiente e con la partecipazione delle Guardie ambientali a Supersano vede la presenza di numerose associazioni. In prima fila la locale Pro Loco, hanno aderito a questa pulizia straordinaria di parchi e aree verdi preda dei soliti incivili anche: l’associazione salute donna, Avis, associazione Vibrazioni per Tommaso Baglivo e Nogre. 

Si comincerà da zona Campoverde, alle spalle della zona industriale, per continuare poi sulla provinciale che collega Supersano a Nociglia. Sulla base del numero dei volontari si deciderà la formazione dei gruppi di lavoro. «Abbiamo già aderito in altre occasioni a manifestazioni simili, commenta il presidente della Pro Loco Alberto Marzo, il territorio ci sta molto a cuore. Confidiamo di continuare con queste iniziative e magari cercare di coinvolgere la scuola. Siamo riusciti anche a raccogliere una piccola somma da donare al Comune per l’acquisto di foto trappole.» 

«Quello che abbiamo trovato in precedenza, continua il presidente, è sconcertante. Molto del materiale è stato segnalato agli uffici comunali, senza gli strumenti adatti non possiamo maneggiarli vista la pericolosità. Il comune ha poi provveduto alla rimozione»

«Anche Supersano ed i Supersanesi, commenta il sindaco Bruno Corrado, rispondono all’appello di “Sporchiamoci le mani” la campagna di Nuovo Quotidiano di Puglia e Legambiente per ripulire strade e spazi pubblici del Salento presi di mira dall’inciviltà. Il Comune e la Pro loco di Supersano hanno aderito con un iniziativa in programma domenica 9 giugno in zona Campoverde, via Nociglia e Via Sadat, zone che subiscono cronicamente l’aggressione ingiustificata di “schifosi” che deturpano il nostro bellissimo territorio con immondizie di vario genere. Collaboreranno a questa iniziativa anche altre associazioni di Supersano: Salute Donna, Vibrazioni per Tommaso Baglivo, Avis, Nogre e singoli cittadini volontari.»

I volontari metteranno ordine dove gli incivili hanno sporcato e abbandonato arrecando seri danni all’ambiente. L’abbandono di elettrodomestici, di materiali pericolosi come l’amianto continua ad essere una piaga tutta salentina benché sia praticamente attivo ovunque il servizio porta a porta per la raccolta dei rifiuti ingombranti. 

I luoghi dove vengono abbandonati diventano poi a loro volta contenitori di altri scarti trasformandosi di fatto in vere e proprie discariche abusive, con un aumento del degrado ambientale e potenziale pericolo di inquinamento delle aree interessate. In alcuni casi l’abbandono di rifiuti determina il cambiamento dell’aspetto del territorio interessato e comunque un fatto negativo nell’immediata percezione di chi transita in quei luoghi.

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento