Trani a suon di jazz. La rassegna “Jazz a Corte” di Palazzo Beltrani omaggio alla musica patrimonio dell’umanità dal 26 maggio.

Trani a suon di jazz. La rassegna “Jazz a Corte” di Palazzo Beltrani omaggio alla musica patrimonio dell’umanità dal 26 maggio.

Palazzo delle Arti Beltrani omaggia il jazz, patrimonio immateriale dell’umanità dal 2012, con la rassegna Jazz a Corte dal 26 maggio al 7 luglio nella Corteda poco intitolata al compianto jazzista tranese Davide Santorsola. Il modo migliore per ricordarlo e far riecheggiare note e improvvisazioni a lui care. 

Con il patrocinio dell’Assessorato alle culture del Comune di Trani, i 4 appuntamenti con questo straordinario genere musicale, che ha da poco festeggiato i suoi 100 anni di vita, sono il frutto della sapiente direzione artistica di Ilario De Marinise hanno come fil rouge l’amore per il jazz e lo swing. “La rassegna – secondo il direttore artistico – ha l’obiettivo di proseguire l’attività di divulgazione del jazz intrapresa durante il periodo invernale dal Dino Risi Jazz Corner di Trani”. 

Una grande apertura di stagione jazzistica, il primo appuntamento di Jazz a Corte infatti vedrà in scena una formazione d’eccezione: il “Larry Franco quartetin un omaggio accorato a due giganti come Ella Fitzgerald e Louis Armstrong. Un repertorio imperdibile di pezzi che sono standard della musica mondiale, eseguito ad arte e con arrangiamenti originali dal crooner Larry Franco alla voce e al piano, Dee Dee joy a brushes e voce, Alberto Di Leone alla tromba, lo stesso De Marinis al contrabbasso euno straordinario special guestBepi D’Amato al clarinetto.

Nell’arco della loro brillante carriera Louis Armstrong e Ella Fitzgerald si sono spesso esibiti insieme, rappresentando un duetto classico per eccellenza, le cui performance sono documentate da video e incisioni discografiched’antan. Nel tentativo di ricordare al meglio queste due voci straordinarie, il Larry Franco quartet domenica 26 maggio dedicherà loro a partire dalle 20,30, un nuovo e coinvolgente programma.

Per le altre date, tutte di domenica e con cadenza quindicinale, il 9 giugnosarà il Francesca Leone quarteta deliziarci con “Jazz’n bossa”, il 23 giugnoil quartetto di Ilario De Marinispresenterà il suo “Bird project”, sino a chiudere la rassegna, domenica 7 luglio,l’omaggio alle voci femminili del jazz di una grande interprete, Patty Lomuscio, accompagnata dal suo gruppo, con “The Lady in Jazz”. 

Un’altra testimonianza della vivacità culturale e di capacità di programmazione del Centro Culturale polifunzionale di Palazzo delle Arti Beltrani che in pochissimo tempo è riuscito a calamitare l’attenzione di un pubblico eterogeneo e appassionato – dichiara il direttore di produzione Niki Battaglia-, divenendo una risorsa preziosa per la città di Trani”. Vero e proprio contenitore culturale a tutto tondo, infatti, il palazzo nobiliare, sede della Pinacoteca Ivo Scaringi, è animato da mostre come quella in corso dedicata a Leonardo da Vinci “Il Genio. 500 anni di meraviglia”, ospita anche gli appuntamenti con la cultura de I Dialoghi di Trani, cornice idonea ed elegante per la convegnistica di qualità, ma anche per concerti di musica colta e jazz.   

Gli appuntamenti di Jazz a Corte saranno tutti accompagnati da piacevoli momenti di convialità con degustazioni di prelibatezze pugliesi, sapientemente innaffiate da vitigni autoctoni tra cui l’immancabile Moscato di Trani. 

Inizio ore 20,30. Info & prenotazioni: 0883500044

In caso di condizione meteo avverse, il concerto si terrà nel confortevole Salone Beltrani. 

Carla Falcone

Giornalista e copywriter freelance, consulente per alcune aziende.

Lascia un commento