Caravaggio, la musica, i simboli: venerdì 31 maggio alla Fondazione Palmieri di Lecce

Caravaggio, la musica, i simboli: venerdì 31 maggio alla Fondazione Palmieri di Lecce

Venerdì 31 maggio, nella splendida cornice della Fondazione Palmieri di Lecce, musica e pittura si fondono in una lezione-concerto unica nel suo genere: “Chi potrà dir quanta dolcezza… Caravaggio, la Musica, i Simboli”, con Maria Luisa Dituri, soprano, Angelo De Leonardis, baritono, Pierluigi Ostuni, tiorba, e il racconto iconografico di Grazia Ricciardi.L’evento, organizzato dalla Camerata Musicale Salentina, è incluso nel cartellone del Maggio Salentino


I dipinti del Rinascimento sono ricchi di simboli e di allegorie difficili da decodificare per chi, come noi, vive nell’era della post-modernità. Attraverso questa lezione-concerto si tenterà di svelare i significati più nascosti dei quadri a soggetto musicale di Caravaggio (ben cinque) e dei suoi seguaci. Alcuni di questi dipinti contengono partiture leggibili di madrigali e mottetti che rivivranno, grazie a un ensemble che si avvale di strumenti storici, in una singolare esperienza multisensoriale. 

Il progetto ha fatto parte del cartellone della XVIII Edizione del Festival “Il Montesardo” nella Chiesa dei Padri Cappuccini di Alessano il 27 agosto 2017, riscuotendo un notevole successo di pubblico, e del ciclo “Caravaggio, la luce, il sacro”, curato dal biblista e storico dell’arte Francesco Saracino e svoltosi presso la chiesa di Sant’Egidio a Bitonto nel dicembre 2018.


Prevendite disponibili presso la sede della Camerata Musicale Salentina, il Castello Carlo V, online e nei punti vendita del circuito Vivaticket.
Fondata dal M° Carlo Vitale nel 1970, la Camerata Musicale Salentina è sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, dalla Regione Puglia e dal Comune di Lecce
Sponsor della manifestazione Banca Popolare Pugliese e Grand Hotel Tiziano.PROGRAMMA MUSICALE Giulio Caccini (1550 ca. – 1618) – Dolcissimi sospiriDELLA COMMITTENZA E DELLA ISPIRAZIONE DEL MERISIOrlando di Lasso (1532 – 1594) – Sto core mioErasmo Marotta (1576 – 1641) Dolor che sì mi crucciDEI DIPINTORI SEGUACI DEL CARAVAGGIOJacob Arcadelt (1504 o 1505 – 1568) – Chi potrà dirDELL’ALLEGORIA DELL’UDITO E DELLA MUSICAJacob Arcadelt (1504 o 1505 – 1568) – Se la dura durezza
DEL DISVELAMENTO DEI SIMBOLI NASCOSTIJacquet Berchem (1505 – 1567) – Perché non date voiDELL’AMOR DIVINO VINCITORENoel Baulduin – O quam pulchra es
PREZZI BIGLIETTIPosto Unico (senza assegnazione di posto): Intero € 8, Ridotto* € 5, Ridotto Under 6 anni € 2
* La riduzione è valida per: Abbonati 49a Stagione Concertistica | over 65 | under 35 anni | Docenti | Studenti | Dipendenti BPP Banca Popolare Pugliese | Disabili e AccompagnatoriLa riduzione verrà applicata SOLTANTO dietro presentazione del relativo documento che la consente. Ogni 10 paganti 1 biglietto omaggio.I disabili in carrozzina hanno diritto all’ingresso gratuito.
Per l’acquisto online e nei punti vendita del circuito Vivaticket è previsto un diritto di prevendita aggiuntivo di 1 €. 

Carla Falcone

Giornalista e copywriter freelance, consulente per alcune aziende.

Lascia un commento