A Corigliano d’Otranto: Festa del patrimonio culturale

A Corigliano d’Otranto: Festa del patrimonio culturale

Castello di Corigliano d’Otranto, 30 aprile 2019 dalle ore 17.30, con

presentazione del libro di Giuliano Volpe “Il bene nostro” (EdiPuglia), una riflessione militante su alcuni temi di stringente attività legata ai beni culturali e alla loro tutela e valorizzazione

e a seguire 

Incontro Il bene nostro. Festa del patrimonio culturale. Le buone pratiche di gestione dal basso in Puglia, con numerosi interventi e stand di operatori militanti nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali.

«È quello che effettivamente dovrebbero fare tutti i musei, nei quali ognuno dovrebbe sentirsi a casa, ritrovando pezzi del proprio ‘bene’, frammenti della propria storia e della storia degli altri. Ognuno dovrebbe, cioè, capire che quell’oggetto esposto in una vetrina, quel muro conservato in un sito, quel monumento cittadino, quel paesaggio è un bene proprio. E pensare: questo è “il bene mio!”. Anzi: è “il bene nostro!”»(Giuliano Volpe)

Prendendo le mosse dalla sua esperienza, tra il 2014 e il 2018, di Presidente del Consiglio superiore ‘Beni culturali e paesaggistici’ del MiBACT, organo al quale ha attribuito un ruolo particolarmente attivo nella recente fase della radicali riforme del patrimonio culturale, Giuliano Volpenel suo libro affronta una serie di temi sui quali è intervenuto in vario modo negli scorsi anni e ancora oggi continua a fare sentire la sua autorevole voce: le soprintendenze uniche, i musei autonomi e il sistema museale nazionale, il paesaggio e il turismo culturale, la Convenzione di Faro e la partecipazione dei cittadini, la formazione e la ricerca, le professioni dei beni culturali e il lavoro, l’archeologia pubblica e la gestione dal basso, l’accesso ai dati e la liberalizzazione delle immagini, e molti altri temi ancora dell’articolato e complesso mondo del patrimonio culturale.

Coordina l’incontro

Rita Auriemma, Dipartimento di Beni Culturali, Università del Salento.

Intervengono, oltre l’Autore:

Loredana Capone, Assessore all’industria turistica e culturale della Regione Puglia;

Aldo Patruno, Direttore Dipartimento Turismo, Economia della cultura e valorizzazione del territorio, Regione Puglia; 

Maria Piccarreta, Soprintendente archeologia belle arti e paesaggio per le province di Lecce, Brindisi e Taranto; 


Questo libro è, soprattutto, la testimonianza viva di un ininterrotto impegno militante e di una forte passione culturale e civile da parte di un archeologo che ha sempre associato la didattica e la ricerca universitaria alla politica culturale.Giuliano Volpe, archeologo, professore ordinario di archeologia all’Università di Foggia, di cui è stato rettore tra il 2008 e il 2013, è presidente del Consiglio Superiore ‘Beni culturali e paesaggistici’ del MiBACT. È autore di numerose pubblicazioni. 

A seguire

INCONTRO

Le buone pratiche di gestione dal basso in Puglia

Saluti: 

Dina Manti, Sindaco di Corigliano d’Otranto;

Coordina: 

Luigi De Luca, Direttore del Polo biblio-museale di Lecce.

Intervengono:

Padre Antonio Loffredo, Catacombe di Napoli;

Giuliano Volpe, Università di Foggia, Consiglio superiore per i beni culturali e paesaggistici

SHOWCASE

Presentazione di esperienze di gestione dal basso in Puglia

Fondazione Archeologica Canosina 

Sabino Silvestri

Fondazione Apulia Felix

Giuliano Volpe

Polo Culturale di Vieste

Feliciano Stoico, Giuseppe Nobiletti

Castello Volante

Cesare Liaci, Francesco Maggiore – ATS Core a Core

InnoNetwork

Loredana Gianfrate

Il Parco archeologico di Rudiae

Pio Panarelli, ARVA – società spin off UniSalento

Music Platform– Daniele Marsano, Associazione Music Platform

Palazzo Comi

Simone Coluccia, Associazione Tina Lambrini

Polo Museale di Conversano, Sezione archeologica e archivistico-bibliotecaria

Carlo Mansueto, Armida Società Cooperativa

Museo della Preistoria di Nardò” – “Parco Naturale Regionale di Portoselvaggio e Palude del Capitano”Filomena Ranaldo, RETE. Ricerca e Territorio

Castello di Gallipoli

Raffaela Zizzari, Orione srl 

Abbazia di Santa Maria di CerrateLecce

Loretta Martella, FAI – Fondo Ambiente Italiano 

Maff-Museo Archeologico Francavilla Fontana e Parco dei Messapi di Muro Tenente

Christian Napolitano, Impact Cooperativa Sociale 

Museo MuBa Martina Franca e Museo etnografico Majorano Taranto

Francesco Carrino, MUSEION società Cooperativa

Negli spazi del Castello di Corigliano d’Otranto saranno allestiti degli standche ospiteranno le associazioni ospiti de ‘Il bene nostro’. La serata proseguirà, dopo le 21.00, con una sonorizzazione del dj e producer Max Nocco sulle immagini di Music Platform, un progetto di promozione sulla rete del patrimonio architettonico e naturalistico che utilizza i linguaggi della musica elettronica e della narrazione video.

L’evento si concluderà con una degustazione di prodotti locali a cura dell’associazione LA TERRA NUTRE, nata da un gruppo di produttori agricoli per valorizzare la ricchezza, la varietà e la tipicità del territorio promuovendo le produzioni e la professionalità degli operatori del settore; cibo, cultura e territorio, tre elementi fortemente connessi che rappresentano un’occasione di conoscenza e incontro per tutti.

L’evento, promosso dal Polo Biblio-museale di Lecce e Regione Puglia, è ospitato dal Comune di Corigliano d’Otranto in collaborazione con il Castello Volante, progetto vincitore del Bando Attrattori della Regione Puglia, che da due anni ha avviato una gestione sperimentale pubblico-privata del castello per dare vita a un laboratorio multidisciplinare aperto al territorio che mette in dialogo storia, architettura, fotografia, scrittura, creazioni musicali, cibo e artigianato riletti in chiave contemporanea.

Carla Falcone

Giornalista e copywriter freelance, consulente per alcune aziende.

Lascia un commento