24 aprile, Bifest: dal libro al film, le relazioni pericolose

24 aprile, Bifest: dal libro al film, le relazioni pericolose

Da sempre collegati da un filo rosso che unisce creazione artistica e tecnica, il cinema e la letteratura rappresentato i principali mezzi affabulatori e mitopoietici della cultura moderna.

È per questo che l’associazione Utòpia 2100 realizza un approfondimento su queste tematiche all’interno del programma del Bif&st 2018, ricollegando l’immenso patrimonio testuale e audiovisivo agli obiettivi perseguiti dall’associazione.

Il panel “Dal libro al film: relazioni virtuose e pericolose” intende esplorare le strette connessioni fra letteratura e cinema che continuano ad affascinare il pubblico e la critica. Attraverso l’esame di casi celebri che hanno attraversato la storia del cinema dalle origini al neorealismo, dalla nouvelle vague al nuovo cinema americano, l’incontro si focalizzerà sulla forma romanzo e sulla sua trasposizione filmica, per arrivare infine alle nuove declinazioni del Web e della serialità televisiva.

L’incontro avrà come protagonisti Enzo Augusto (presidente dell’associazione Utòpia 2100), Raffaele Cavalluzzi (docente dell’Università degli Studi di Bari), Carlotta Susca (consulente editoriale), Michele Casella (giornalista, direttore dell’associazione Utòpia 2100) e Livio Costarella (giornalista).

Carla Falcone

Giornalista e copywriter freelance, consulente per alcune aziende.

Lascia un commento