MaximaOrchestra con Sara Jane Morris, Mario Rosini, Tony Remy aprono Rudiae International Music Festival diretto da Alessandro Quarta

MaximaOrchestra con Sara Jane Morris, Mario Rosini, Tony Remy aprono Rudiae International Music Festival diretto da Alessandro Quarta

Sabato 24 febbraio (ore 21 – ingresso dai 18 ai 30 euro) al Teatro Apollo di Lecce prende il via la prima edizione del Rudiae International Music Festival. Sul palco, con la MAXIMAorchestra, eclettica formazione composta da trenta musicisti pugliesi diretta dal violinista e compositore salentino Alessandro Quarta, ci saranno la cantante inglese Sarah Jane Morris, il pianista e cantante Mario Rosini, il chitarrista Tony Remy. Il RIMF 2018 – organizzato e prodotto dall’Associazione Club delle Idee, con la sovraintendenza di Paolo Tittozzi, in collaborazione con Regione Puglia (Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo), Comune di Lecce (Assessorato Cultura, Turismo e Spettacolo) e con il sostegno di numerosi partner privati – sino a lunedì 7 maggio proporrà quattro concerti inediti. Il Festival ospiterà, infatti, il chitarrista e compositore statunitense Mike Stern (sabato 17 marzo), James Taylor Quartet, uno dei gruppi che ha definito il genere acid jazz (domenica 15 aprile) e la cantante statunitense Dee Dee Bridgewater, considerata una delle poche eredi delle grandi voci femminili del jazz (lunedì 7 maggio). Con questo intenso programma, il festival darà vita a quattro serate da non perdere che vedranno fondersi il repertorio dell’Orchestra con quello degli artisti ospiti, con la direzione artistica e musicale di Alessandro Quarta. Nel circuito Bookingshow proseguono le prevendite dei biglietti (dai 18 ai 30 euro + diritti di prevendita per i primi tre concerti, dai 25 ai 40 euro + dp per Dee Dee Bridgewater) e abbonamenti (100 e 80 euro + dp). Info e prenotazioni 3385966934 – www.clubdelleidee.it.

Classe 1959, Sarah Jane Morris inizia la sua carriera nei primi anni ’80, frequentando anche gli ambienti musicali italiani. Nel 1986 duetta con Jimmy Somerville nel brano “Don’t Leave Me This Way” dell’album d’esordio dei Communards. Come solista ha registrato numerosi album e si è esibita in giro per il mondo. Nel 1991 ha collaborato all’opera rock The Fall of the House of Usher di Peter Hammill (musica) e Judge Smith (libretto). Vanta varie partecipazioni al Festival di Sanremo in coppia con Riccardo Fogli, Riccardo Cocciante (vincitrice con “Se stiamo insieme”) e Simona Bencini (Dirotta Su Cuba).

Mario Rosini
, pugliese, è un cantante, pianista, compositore molto duttile. Nel 2004 ha conquistato il secondo posto a Sanremo ma il suo repertorio spazia tra pop, funk, hip Hop, jazz, new age e musica sacra. Nel corso degli anni ha collaborato, tra gli altri, con Rossana Casale, Mick Goodrick, Anna Oxa, Grazia Di Michele, Mia Martini, Edoardo De Crescenzo, Gino Vannelli, Irene Grandi, Alex Britti, Dirotta Su Cuba e Tosca. Dal 2008 ricopre la carica di Presidente della Commissione artistica dell’ambito Premio Mia Martini. Attualmente è docente della cattedra di Canto Jazz al Conservatorio “Egidio Romualdo Duni” di Matera.

Tony Remy è un chitarrista londinese attivo da oltre 30 anni sulla scena internazionale del jazz e del funk. Ha collaborato, tra gli altri, con Annie Lennox, Craig David, Pee Wee Ellis, Steps Ahead, Lonnie Liston-Smith, Fred Wesley, Steve Williamson, The Crusaders, John Toussaint, Jack Bruce (Cream), Bluey (Incognito), Jason Rebello, Sarah Jane Morris e molti altri.

Carla Falcone

Giornalista e copywriter freelance, consulente per alcune aziende.

Lascia un commento