TaTÀ di Taranto: My Place – venerdì 23 febbraio

TaTÀ di Taranto: My Place – venerdì 23 febbraio

Corpi senza casa né spazio. Per la rassegna “DeclinAzioneDonna”, venerdì 23 febbraio, alle ore 21 al TaTÀ di Taranto, in via Deledda al quartiere Tamburi, va in scena “My Place – il corpo e la casa”, regia Silvia Gribaudi, con Francesca Albanese, Silvia Baldini e Laura Valli, disegno luci Silvia Gribaudi e Domenico Cicchetti, assistente alla regia Roberto Riseri, produzione Qui e Ora residenza teatrale, spettacolo finalista In-Box 2017. Durata 60 minuti. Ingresso 10 euro: primi 100 biglietti a soli 7 euro (promozione valida sull’acquisto al botteghino, non sulla prenotazione telefonica). Info: 099.4725780 (int. 1) – 366.3473430.

In scena tre corpi nudi – o meglio in biancheria intima – volutamente messi in evidenza: masse corporee vive e non censurate, vere, oneste e ben diverse da quelle che ancora oggi siamo abituati a vedere in mostra sui giornali, su internet, in televisione. Tre donne non più giovani ma non ancora vecchie, certamente non perfette. Ma belle. Perché autentiche. E disposte, in uno show surreale, ad offrirsi al pubblico per quello che sono, corpi senza casa né spazio, sfrattate dal proprio io, lanciate a inseguire, divorare e moltiplicare le proprie ombre. Con passo leggero e sguardo ironico e tragicomico sul femminile.

Il corpo-casa è l’immaginario intorno a cui si sviluppa il lavoro di scena, da quel luogo le attrici partono per svelare momenti di fragilità e di bellezza, per restituire spaccati di intimità, per disvelare un posto segreto, un luogo fisico o uno spazio dentro di noi, comunque territorio della visione. Poche parole, quadri visivi, corpi in movimento. Un racconto fisico che va a indagare i luoghi dell’intimo […]

 

Carla Falcone

Giornalista e copywriter freelance, consulente per alcune aziende.

Lascia un commento