Nasce la Comunità del cibo di Terra Madre "Vincotto primitivO"

image002Grazie all’attenzione al territorio del sud Salento di Slow Food Puglia, nasce la “Comunità del cibo di Terra Madre dei produttori, trasformatori e distributori del Vincotto PrimitivO” facente capo alla condotta Slow Food di Ugento di recentissima istituzione.

La Comunità del cibo del Vincotto PrimitivO è la prima ad accorpare produttori, trasformatori e distributori in un’unica entità a salvaguardia di un prodotto, quale il Vincotto, le cui origini risalgono all’epoca Romana e il defrutum era passepartout culinario zuccherino e versatile. Dai tempi del Grande Impero ci è stato tramandato fino al secolo scorso; le massaie lo custodivano gelosamente per i giorni di gran festa e per preparare ai più piccoli la granita quelle rare volte in cui nevicava; è poi quasi sparito dalla memoria popolare delle ultime due generazioni.

La comunità si pone a salvaguardia dell’intera filiera del Vincotto dalla produzione delle materie prime, alla trasformazione dell’uva in vincotto e all’utilizzo dello stesso in diverse, variegate e ampie, sia nuove che tradizionali preparazioni, alla distribuzione delle stesse grazie ad un comune distributore di eccellenze gastronomiche.

 

Soci agricoltori:

– Venneri Antonio   produttore  di uva primitivo bio;

– Venneri Rocco produttore di uva  negro amaro e vino bio;

– Panico Antonella  produttrice di grano sen. Cappelli.

Soci trasformatori:

– Venneri Elena produttrice di vincotto;

– Preite Emiliano con i tarallini al “Cuettu”, le friselline al vincotto balsamico e i grissini al vincotto ingentilito;

– Trentin Emanuele con la cipolla al “Cuettu”;

– Venneri Giovanni con i “mustazzoli” e il vincottino (pasticciotto in cui impasto e nella crema parte dello zucchero è sostituito dal cuettu);

– Longo Raffaele con la birra cassarmonica fermentata con il “Cuettu”;

– Donno Roberto con la glassa di cioccolato con vincotto ingentilito;

– D’Oria Sergio con la   pasta  con il “Cuettu”;

– Vizzino Cosimo – con i pampasciuni al vincotto balsamico;

– Lolli Massimo con la puccia  impastata con il “cuettu”;

– Manco Francesco – Melissano – cuoco di strada.

Soci distributori:

– Scarcella Paolo – distributore di  eccellenze gastronomiche.

 

 

Appunti di Puglia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: