Teatro Sotterraneo-Ipogeo Bacile Spongano

ipogeo bacileSecolare testimone della vita legata alle terre

Secolare custode di saperi, accordi e fatiche tra signori, mastri e braccia esperte

Oggi l’Ipogeo Bacile è luogo altrettanto operoso di ricerca, di incontro e di riflessione

Apre le sue cavità per suggerire memoria, perché ciò che è nel suo profondo risalga, anche, attraverso di noi

Apre le sue cavità, ed è esperienza prima, al fascino del ‘teatro sottoterra’

 

Nell’Ipogeo Bacile Teatro Sotterraneo è teatro di evocazione, di risonanza eco-spaziale, di incontro

Teatro Sotterraneo è la discesa dello spettatore tra le voci del Teatro che rimbalzano, amiche, dalla pietra cava

Teatro Sotterraneo è la sottrazione temporanea dello spettatore alla superficie: un’esperienza mentale ed emotiva di condivisione sensoriale totale, anche del gusto!

Teatro Sotterraneo è l’unica ‘tappa ipogea’ de Le Terre di Mezzo Festival 2016

Partirà il 26 luglio il primo appuntamento di “Teatro Sotterraneo” presso l’Ipogeo Bacile di Spongano. Ideato da Salvatore Della Villa con Fabio Bacile, quale duplice nastro di partenza per due attività: il primo legato all’Ipogeo quale contenitore culturale che da qui in poi diverrà un teatro sotterraneo stabile, e che programmerà durante il corso dell’anno una stagione teatrale; il secondo sarà l’inizio de “Le Terre di Mezzofestival prima tappa di un festival itinerante di Teatro Musica Danza Poesia Letteratura Culture, ideato dalla Compagnia Salvatore Della Villa, che si svolgerà a settembre nei comuni a sud-est del Salento. La rassegna ospiterà tre spettacoli durante i mesi di luglio, agosto e settembre: lo spettacolo d’apertura sarà “Vox Poetica” partitura cromatica di poesia, suono e corpo; si proseguirà con “Il Grigio” di G. Gaber e S. Luporini, monologo interpretato da Salvatore Della Villa; per finire con “Racconti” spettacolo multiforme sulle drammatiche ed esilaranti condizioni umane. L’ultimo appuntamento sarà preceduto da un’anteprima della nuova produzione della Compagnia per la prossima stagione teatrale, “Don Chisciotte” da Miguel de Cervantes.

Tutti gli spettacoli saranno seguiti da una degustazione a tema all’interno dell’atrio di Palazzo Bacile.

Inoltre durante il primo spettacolo sarà possibile visitare la mostra di Giovanni Tommasi Ferroni “Heroes reborn-La rinascita degli Eroi”, allestita all’interno dello Spazio Ipogeo fino al 30 luglio. I suggestivi ambienti dell’Ipogeo diventano così teatro di un gioco di allusioni che coinvolgono gli dei e gli eroi del mito e della letteratura epico-cavalleresca, la tradizione iconografica barocca, l’entroterra più profondo e nascosto delle nostre paure scanditi attraverso un sense of humour dolce, a volte amaro, sarcastico.

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento