“ARCHEOLOGIA CREATIVA. AL CHIARO DI LUNA NEL MUSEO DIFFUSO”

ArcheologiaCreativaArcheologia, arte contemporanea, teatro e musica per la terza edizione di “Archeologia creativa. Al chiaro di luna nel Museo Diffuso”, evento curato dal Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento in collaborazione con il Comune di Cavallino e Arva srl e in programma il prossimo mercoledì 20 luglio 2016. Ideato dalla professoressa Grazia Semeraro, che dirige il Museo Diffuso di Cavallino, l’evento mira a riqualificare e valorizzare l’area rendendola fruibile in una situazione fuori dall’ordinario: il pubblico potrà infatti conoscere le attività di ricerca archeologica in un’occasione di intrattenimento teatrale e musicale.

Quest’anno si comincia in mattinata con il coinvolgimento del MUSA – Museo Storico-Archeologico (via di Valesio, angolo viale San Nicola, Lecce): qui dalle ore 9 fino alle ore 13.30 sarà possibile visitare gratuitamente l’esposizione del Museo accompagnati da una guida, ed esplorare così il passato più remoto del Salento attraverso l’osservazione di reperti archeologici, riproduzioni di contesti antichi e applicazioni multimediali. Dalle ore 10.30 il professor Massimo Guastella, docente di Storia dell’arte contemporanea, illustrerà la mostra “Enzo Assenza. Scultore discreto. Opere dagli anni Trenta agli anni Settanta” allestita nel Museo, svelando come e perché nell’arte contemporanea di Assenza spesso ritorna la memoria dell’antico.

Dalle ore 18 presso il Museo Diffuso di Cavallino gli studenti dei corsi di laurea triennale e magistrale in Archeologia e della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici che partecipano al Cantiere Scuola di archeologia illustreranno i risultati delle ultime campagne di scavo condotte dal Dipartimento di Beni Culturali in collaborazione con il MiBACT, e animeranno una “Curiosity zone” sui temi della ricerca archeologica. All’interno del Museo Diffuso, da poco entrato a far parte degli Ecomusei di interesse Regionale, è infatti tutelato e valorizzato uno dei più importanti  insediamenti messapici fortificati di età arcaica del Salento.

Alle ore 19.30, nel piazzale antistante il Museo Didattico-Archeologico (via Crocifisso) in programma la mostra-performance dell’attore-regista ed esperto di stone balancing Simone Franco “Fabbricanti di Armonie in Equilibri di pietre”, accompagnata dal flauto del maestro Gianluca Milanese.

Alle 20.30 il professor Francesco D’Andria consegnerà il Premio speciale MAIER – Missione Archeologica Italiana a Hierapolis di Frigia (Turchia).

La serata si chiuderà alle ore 21 con il concerto “Serenata Napulitana” del Trio Percorda: Franco Tommasi (voce e chitarra), Ofelia Elia (mandolino), Mino Toriano (contrabbasso), con un repertorio di canzoni napoletane che va dalle prime villanelle del ‘500 fino agli ultimi grandi classici degli anni ‘30 del Novecento.

 

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento