I Concerti del Conservatorio 22 Marzo

22 marzoProseguono con grande successo di pubblico gli appuntamenti musicali promossi dal Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce. Per prepararsi spiritualmente ai riti della Settimana Santa, martedì 22 marzo 2016, nella Chiesa di S. Antonio a Fulgenzio in Lecce (ore 20:30), sarà eseguito lo “Stabat Mater” di Pasquale Cafaro (San Pietro in Galatina 1715-Napoli 1787), per soli, coro ed ensemble di fiati, a cura dei seguenti interpreti: CECILIA CATALDI (soprano), ELISA CALDARAZZO (mezzosoprano), CORO DEL CONSERVATORIO “T. SCHIPA” DI LECCE, in collaborazione con la Classe di Canto lirico del Liceo musicale di Brindisi (prof.ssa SIMONA GUBELLO), il Coro d’Istituto del Liceo classico e musicale di Lecce (coordinatore prof. FABIO CELENTANO) e la Classe di Canto ed esercitazioni corali del Liceo musicale di Parabita (prof.ssa MARIA SCOGNA), ENSEMBLE DI FIATI DEL CONSERVATORIO “T. SCHIPA” DI LECCE, FRANCESCO MUOLO (direttore).

Anche per le incombenze che gli provenivano dalle cariche di corte presso le cappelle e le chiese napoletane dove prestò ininterrottamente la sua opera, Cafaro fu particolarmente attivo in campo religioso, componendo musiche che egli stesso dirigeva in occasione delle varie solennità. Fu autore di numerose pagine di musica liturgica, tra le quali si annoverano messe a più voci con strumenti, mottetti, salmi, antifone, litanie e responsori.

Composto a Napoli nel 1785, per quattro voci e a due in canone, con violini, viola e basso continuo, su una sequenza del XIII secolo attribuita a Jacopone da Todi, lo Stabat Mater di Cafaro è un’opera ricca di pregi e tra le più ispirate del musicista salentino. Secondo le testimonianze coeve ha avuto grande fortuna tanto da poter sostenere il confronto con l’omonimo capolavoro di Giovanni Battista Pergolesi. Vi si ammira la valentia dell’autore per aver rispettato «la ritualità che si conviene ad un sacro componimento, e la vera e sentita espressione delle parole» (Francesco Florimo). Lo Stabat Mater di Cafaro mette in musica la solitudine e la desolazione della Madre ai piedi della Croce di Cristo nei seguenti numeri musicali: Stabat Mater (soprano, mezzosoprano), Cujus animam (soprano), O quam tristis (coro), Quae moerebat (soprano, mezzosoprano), Quis est homo (soprano, mezzosoprano, coro), Vidit suum (soprano, mezzosoprano), Eja mater, fons amoris (soprano, mezzosoprano, coro), Fac me tecum (soprano, mezzosoprano), Virgo virginum (soprano, mezzosoprano, coro), Christe cum sit (soprano, mezzosoprano), Quando corpus – Amen (coro).

SOPRANI

Antonella Alemanno, Sara Arlotta*, Anna Lisa Catalano, Chiara Centonze, Gloria Dascenzi, Ester Del Popolo*, Maria Rosaria Ingrosso, Ylenia Longo, Consuelo Nardini, Rita Pispico, Lucia Scarciglia*, Monica Tedesco, Laura Trematore

MEZZOSOPRANI

Consuelo Anela Federico, Flora Blandizzi*, Serena Cavalera, Lidia Cuppone*, Daniela Denise Ingrosso, Erika Martina, Marcella Negro, Alessia Orlandini*, Eleonora Quintana*, Irene Simone, Rosanna Volpe

TENORI

Fabio Giuseppe Celentano**, Riccardo D’Ostuni, Xin He, Gabriele Malorgio*, Francesco Politi**, Luca Quarta**, Ludovico Spedicato**, Mattia Stefano*

BASSI

Walter Arnesano, Angelo Diego Maria De Matteis, Francesco Fedele***, Gianrocco Maggio, Stefano Palazzo**, Antonio Sabatelli, Stefano Rizzo

* Liceo musicale di Parabita

** Liceo classico e musicale di Lecce

*** Liceo musicale di Brindisi

INGRESSO LIBERO

Prossimo Appuntamento: 

Mercoledì 30 marzo 2016 (ore 20:30)

Biblioteca Roberto Caracciolo – Lecce

“GLI ARCHI DEL TITO SCHIPA”

DOMENICO RIZZO (violino)

QUARTETTO “ANIMI MOTUS”

ALESSANDRA MAGLIE (violino)

MIRIAM BAFFI (violino)

ANDREA CAPUTO (viola)

ELEONORA FULLONE (violoncello)

CARLO SCORRANO (pianoforte)

redazione Appunti di Puglia

Lascia un commento