Itinerario Danza a Lecce con Fedra

Itinerario Danza a Lecce con Fedra

BallettodelSudFedra4_ago15Fa tappa a Lecce, Itinerario Danza, il progetto artistico, culturale e turistico del Balletto del Sud, giunto alla sua XIX edizionee volto a sensibilizzare gli spettatori a quest’affascinante forma d’arte e al tempo stesso rivalutare il patrimonio architettonico e artistico salentino. Due gli appuntamenti nella scenografica cornice del Teatro Romano a Lecce, il 29 e il 30 agosto con lo spettacolo Fedra, l’ossessione del desiderio, per la regia di Fredy Franzutti. Il balletto creato nel 2012 per il Balletto del Sud, in occasione dei 150 anni dalla nascita di Gabriele D’Annunzio, si ispira più alla trascrizione della tragedia firmata nel 1909 dal drammaturgo abruzzese che alla tragedia di Euripide, fonte originaria. Il riferimento al testo dannunziano si coglie anche nella scelta operata da Franzutti di utilizzare la partitura musicale che Ildebrando Pizzetti compose nel 1915 ispirandosi direttamente al testo di D’Annunzio, come anche nell’allestimento. Nella trasposizione di Franzutti la vicenda si svolge, infatti, nelle ambientazioni decadenti e fastose del primo Novecento. Le atmosfere art déco fanno da cornice alla tragedia che presenta chiari riferimenti al mondo maschilista di un regime totalitarista. Il balletto è presentato nel riallestimento andato in scena all’Opera di Tirana, e sarà interpretato, dai primi ballerini del Teatro albanese Enada Hoxa (Fedra) e Gerd Vaso (Teseo), delle vere e proprie star in terra d’Albania e dai solisti del Balletto del Sud. Il mito di Fedra e la sua folle passione per il figliastro Ippolito sono raccontati nella tragedia “Ippolito” di Euripide. Fedra sposò Teseo, re di Atene che aveva già avuto un figlio, Ippolito, dal matrimonio con la regina delle amazzoni. Per un maleficio della dea Afrodite ella si innamorò follemente di Ippolito e non riuscendo più a controllare questa sua passione decise di suicidarsi per il disonore. Lo spettacolo è consigliato a un pubblico adulto, per gli argomenti trattati e le scene di nudo (alluso).

L’appuntamento è alle 20.00 per la visita guidata alla scoperta del borgo a cura di Pugliapromozione, quindi alle 21.30 segue il balletto e dopo, chi lo vorrà, potrà gustare l’ottima cucina della tradizione, proposta nei ristoranti locali.

Gli spettacoli rientrano nella programmazione di Lecce Capitale della Cultura Italiana 2015.

I biglietti al costo di €10 si possono acquistare in prevendita presso il Castello Carlo V di Lecce (sito in Via XXV Luglio – info: 0832246517) o presso la sede della compagnia Balletto del Sud (Via Biasco n° 10 – info: 0832453556, www.ballettodelsud.it) o direttamente la sera dello spettacolo al botteghino del Teatro Romano di Lecce (Via Arte della Cartapesta) – vendita anche on-line su www.ciaotickets.com

Il “Balletto del Sud”, vanto della cultura salentina, è una delle più apprezzate compagnie a livello nazionale. Fondata nel 1995 e diretta dal coreografo Fredy Franzutti, ha un organico di 16 solisti e annovera un vasto repertorio di produzioni importanti della tradizione classica e non ( Lo Schiaccianoci, Il Lago dei Cigni, L’Uccello di Fuoco, Carmen, Carmina Burana, ecc…).Gli spettacoli della compagnia si replicano da anni nei più importanti festival e teatri italiani e nel  mondo. La “Scuola del Balletto del Sud”, annessa alla compagnia, è un centro di formazione, con qualificati insegnanti, dove giovani talenti possono perfezionare la propria tecnica, completare gli studi di balletto ed avere esperienze lavorative nel settore. Per info: tel. 0832.453556, www.ballettodelsud.it

Carla Falcone

Giornalista e copywriter freelance, consulente per alcune aziende.

Lascia un commento